Risposta preferita. I nomi sovrabbondanti presentano due forme di plurale di genere diverso. I nomi e gli aggettivi invariabili sono quelli che mantengono la forma del singolare anche al plurale. I nomi variabili sono tutti quei nomi che passando dal singolare al plurale cambiano desinenza.. Esistono numerose eccezioni per quanto concerne la formazione del plurale. Si tratta di nomi maschili uscenti in -o che, oltre alla normale forma di plurale in -i, ammettono anche una forma in -a di genere femminile. Esiste un gruppo ristretto di nomi che quando passano al numero plurale non cambiano desinenza, è solo osservando gli articolo o gli aggettivi che li accompagnano ci permette di capire se si tratta di nomi al singolare o al plurale. helppppppp please. 1 risposta. ... Leggi e sottolinea le parole-nome contenute nelle frasi.-Mi presti il giornale con le ultime notizie?-Un gregge di pecore ha bloccato la nostra auto.-I nonni hanno letto con gioia la nostra lettera. 10 punti assicuratiiiiiiii? In questa lezione i pronomi relativi variabili: il pronome relativo "il quale" è variabile nel genere e nel numero, concorda con il nome cui si riferisce e può essere usato per tutte le funzioni logiche. Benvenuto su La grammatica italiana. Nomi invariabili. altri nomi, invece, con due plurali, uno di questi ha un significato diverso e sono per lo più nomi maschili con desinenza al singolare-o che al plurale hanno una forma in -i e una in -a. Le due forme plurali possono esprimere: un significato uguale o molto simile: In base al numero, i nomi possono essere: variabili, invariabili, difettivi, sovrabbondanti. Questi nomi,che non cambiano nella forma plurale,sono chiamati nomi invariabili.. Restano invariati i nomi: Nomi sovrabbondanti: cosa sono ed esempi per capire meglio. Per meglio capirle dividiamo i nomi … Tiziana. Il sito web mondomamma.org utilizza i cookie. Classificazione. Nelle tabelle che seguono troverete degli esempi di sostantivi invariabili, cioè di quei nomi che hanno una sola forma per singolare e plurale. 7 anni fa. I pronomi si dividono in: variabili > il quale ( la quale,i quali,le quali) invariabili > che,cui. 10 frasi con pronomi variabili e 10 con pronomi invariabili. Sono di vario genere. Di solito il plurale maschile ha significato figurato, mentre il plurale femminile è usato in senso proprio. Le parti del discorso in tutto sono 9 e si suddividono in due grandi gruppi:. Frasi con i nomi alterati Dieci frasi svolte con i nomi alterati: diminutivo, accrescitivo, vezzeggiativo, dispregiativo o peggiorativo. I cookie rendono efficiente l'esperienza per l'utente. I nomi invariabli (o indeclinabili) sono quelli che hanno una sola forma valida per il singolare e il plurale.Grammatica italiana con esercizi Le parti del discorso sono: i nomi o sostantivi, gli articoli, gli aggettivi, i pronomi, i verbi, gli avverbi, le preposizione, le congiunzioni, le esclamazioni o interiezioni.. Tutti i nomi alterati di gatto: I nomi alterati aggiungono una caratteristica particolare (piccolo, grande, bello, brutto) ai nomi primitivi per mezzo di un suffisso. Nomi monosillabici (una sillaba), che finiscono in consonante, in vocale accentata, in "i", nomi abbreviati, stranieri, termini formati da un verbo e un sostantivo sono invariabili. le parti variabili, cioè le parole che mutano per dare informazioni di genere, numero, modo, tempo e persona. Lv 4. La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul suo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Rispondi Salva.